Sport

Incontaminata, selvaggia, avventurosa

Trekking

Sulla montagna sentiamo la gioia di vivere, la commozione di sentirsi buoni e il sollievo di dimenticare le miserie terrene. Tutto questo perché siamo più vicini al cielo”. Emilio Comici

Camoglieres:
Circondati da grandiosi panorami alpini, siamo nella patria dell’escursionismo.

Partendo a piedi dalla locanda si possono percorrere:

  • Sentiero dei Ciclamini – 2,5 ore
  • Sentiero Crocetta Soprana
  • Sentiero della Corona dei Magi
  • Sentiero dei Camosci
  • Tour dell’Agnelliera
  • tour del Monte Rubbio
  • Sentiero dei Bottai
  • Sentiero della fede
  • Giro delle borgate di Celle Macra

Valle Maira

Questa valle selvaggia, che oggi può portar vanto di essersi mantenuta incontaminata, ha un fascino antico con le sue borgate e la possibilità di godersi in tranquillità i grandiosi e mutevoli panorami dei suoi numerosi valloni laterali e gruppi montuosi.Si passa dalle facili passeggiate tematiche per famiglie alle escursioni ai numerosi laghi alpini, dai trekking giornalieri ad anello alle tante vette che sfiorano e superano i 3000 mt facilmente raggiungibili da escursionisti esperti, dagli impegnativi trekking di più giorni ai grandi tour intervallivi e transfrontalieri.

Camminare a passo lento permette di godersi la natura, vivere la storia di una cultura alpina che oggi trova una nuova identità nel turismo, attraversare montagne che per secoli hanno visto il passaggio di uomini ed eserciti da un versante all’altro delle Alpi, teatro di scambio della cultura occitana o di drammatiche battaglie di cui restano muti testimoni fortini, bunker e reticolati.

La Valle Maira è anche territorio ideale per praticare lo Sky Running e il Trail Running, la specialità di corsa in montagna su sentieri e strade militari in quota, con itinerari dai grandiosi panorami (gare estive a Villar San Costanzo, Canosio e Acceglio).

Mappa interattiva

Mountain bike

Sempre più apprezzata dagli appassionati, la vasta rete costituita da strade sterrate, piste forestali e strade militari in quota permette grandiosi percorsi nei boschi, fra i pascoli alpini e sulle creste spartiacque sospese tra la terra e il cielo delle Alpi Occidentali.

È difficile passare in rassegna l’enorme quantità di itinerari in MTB-VTT che si possono organizzare in Valle Maira. Si citano soltanto, per la spettacolarità dei panorami attraversati:

  • la Strada dei Cannoni, che corre sul versante settentrionale a cavallo fra le valli Maira e Varaita con diversi innesti dalla pianura e dai valloni laterali fino alle praterie di Elva, giungendo alla base del Pelvo d’Elva e dominato nel panorama dalla vetta del Monviso

  • sul versante opposto, il percorso della Dragonbike, fra i boschi di Dronero, Montemale e San Damiano Macra

  • la strada che da Marmora sale al Colle Intersile e alla conca panoramica del Monte Tibert, con rientro ad anello dal Colle di Esischie

  • la strada panoramica dell’Altopiano della Gardetta e del Colle Valcavera, oltre 15 km sopra i 2.000mt dominati dalla

  • imponente mole di Rocca la Meja

  • l’anello del Monte Bellino dal Vallone di Traversiera, ormai una classica dei bikers

  • la salita al Colle Ciarbonet nel Vallone di Unerzio.

Tanti itinerari ad anello si possono chiudere seguendo la pista forestale che da Chiappera scende fino a Ponte Marmora costeggiando il fiume Maira, immersi nei boschi di larici, abeti bianchi e latifoglie in ambienti freschi e umidi.

Altre belle escursioni a due ruote si possono programmare studiando su una mappa la grande quantità di strade sterrate nella media e bassa valle, collegando la miriade di borgate e case sparse nei tanti valloni laterali: belle sorprese e soddisfazioni si possono inventare disegnando una propria linea fra i dedali nascosti nei boschi fra Macra, Celle Macra, San Damiano, Roccabruna e Villar San Costanzo. Per chi ama l’adrenalina, divertimento assicurato sulla pista di Downhill ai Ciciu di Villar San Costanzo, con discesa dal Colle Liretta in prossimità dell’area di decollo dei parapendio e deltaplani.

Mappa interattiva

Climbing

Bella e divertente la Via Ferrata di Camoglieres (da noi è possibile affittare il kit), con grandi strapiombi e un ponte tibetano sospeso sul vuoto; oppure la più alpinistica Via Ferrata del Monte Oronaye, ricca di storia essendo stata realizzata dagli Alpini nella Seconda Guerra Mondiale e oggi ristrutturata mantenendone inalterato il fascino e la suggestione del passato

Gli appassionati dell’arrampicata in Valle Maira possono passare dagli itinerari storici sul gruppo Castello-Provenzale, alle vie più moderne e impegnative di Rocca La Meja o della poco conosciuta Rocca Gialeo nel gruppo del Pelvo d’Elva. Molto però si può ancora sperimentare in un territorio ancora vergine che offre numerose opportunità per chi vuole dare sfogo alla fantasia e disegnare nuove vie.

Palestre ideali per organizzare corsi di arrampicata o sgranchirsi i muscoli si trovano sul Monte Russet a Chiappera, il Perun d’Perin ad Acceglio, la palestra del Pilone a Preit di Canosio; volendo arrampicare fuori stagione, basterà scendere alla palestra di Camoglieres o sulla Rocca del Castlass di Roccabruna, in posizione panoramica sulla pianura cuneese.

Mappa interattiva